Statistiche e record del Football Club Internazionale Milano

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
L'Inter della stagione 1988-1989 che vinse lo scudetto dei record: la squadra fece segnare il primato assoluto di punti per un campionato a 18 squadre con 2 punti a vittoria (58), oltre al maggior numero di vittorie complessive (26 su 34 giornate).

Di seguito sono riportati i record e i dati statistici relativi al Football Club Internazionale Milano.

Statistiche individuali[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Calciatori del Football Club Internazionale Milano.

A livello individuale il giocatore con il maggior numero di presenze in nerazzurro è Javier Zanetti con 858 partite disputate in 19 stagioni dal 1995 al 2014. Seguono Giuseppe Bergomi (756 presenze, 20 stagioni), Giacinto Facchetti (634 presenze, 18 stagioni), Sandro Mazzola (565 presenze in 17 stagioni) e Giuseppe Baresi (559 presenze in 15 stagioni).[1] Javier Zanetti, con 615 presenze in Serie A, è il primo giocatore per numero di presenze nell'Inter, il quarto in campionato dietro a Paolo Maldini, Gianluigi Buffon e Francesco Totti ed è anche primo fra i giocatori di tutti i tempi non nati in Italia.

Il capocannoniere di tutti i tempi è Giuseppe Meazza con 288 gol segnati in 14 stagioni. Alle sue spalle Alessandro Altobelli (209 gol in 11 stagioni), Roberto Boninsegna (171 in 7 stagioni), Sandro Mazzola (160 in 17 stagioni) e Luigi Cevenini III (159 in 10 stagioni).[1]

Statistiche di squadra[modifica | modifica wikitesto]

Bilancio incontri[modifica | modifica wikitesto]

Competizione G V N P GF GS
Campionato[2][3] 3412 1716 899 797 6091 3706
Coppa Italia 384 211 84 89 641 383
Coppa UEFA/Europa League 191 96 44 51 297 173
Coppa dei Campioni/Champions League[4] 186 87 51 48 262 184
Coppa delle Fiere[5] 33 16 5 12 69 41
Coppa Europa Centrale[5] 28 11 5 12 65 69
Coppa delle Coppe 12 6 2 4 22 9
Supercoppa di lega 9 4 1 4 17 15
Coppa Intercontinentale 5 3 1 1 6 1
Mondiale per Club 2 2 0 0 6 0
Supercoppa europea 1 0 0 1 0 2
Supercoppa dei Campioni Intercontinentali[6] 1 0 0 1 0 1
TOTALE 4264 2152 1092 1020 7476 4584

Codici:
G: Partite giocate, V: Partite vinte, N: Partite pareggiate, P: Partite perse, GF: Goal fatti, GS: Goal subiti.

Dati aggiornati fino al 16 ottobre 2021 (solo incontri ufficiali).
Fonte: archivio.inter.it. URL consultato il 15 giugno 2011.

Bilancio dell'Inter con le squadre affrontate nei campionati dal 1929[modifica | modifica wikitesto]

La tabella seguente riporta il bilancio complessivo dell'Inter contro le squadre affrontate nei campionati a girone unico, dal 6 ottobre 1929 al 16 ottobre 2021. È inclusa la Divisione Nazionale 1945-1946. N.B.: in grassetto le squadre che disputano la stagione 2020-2021.

Dati aggiornati fino al 16 ottobre 2021 (Solo incontri ufficiali).

Saldo: Yes check.svg: positivo; Equals sign.svg: neutro; X mark.svg: negativo.

Squadra G VC PC SC VF PF SF VT PT ST GF GS Saldo
Alessandria[7] 26 11 2 0 6 2 5 17 4 5 54 23 Yes check.svg
Ancona[8] 4 2 0 0 1 0 1 3 0 1 8 3 Yes check.svg
Ascoli[9] 32 8 5 3 7 5 4 15 10 7 45 28 Yes check.svg
Atalanta[10] 123 42 11 9 23 22 16 65 33 25 216 117 Yes check.svg
Avellino[11] 20 7 3 0 5 3 2 12 6 2 29 10 Yes check.svg
Bari[12] 62 20 8 3 14 8 9 34 16 12 122 60 Yes check.svg
Benevento[13] 4 2 0 0 2 0 0 4 0 0 13 3 Yes check.svg
Bologna[14][15] 153 43 21 13 32 14 30 75 35 43 237 175 Yes check.svg
Brescia[16] 48 18 5 1 10 11 3 28 16 4 94 33 Yes check.svg
Cagliari[17] 82 24 10 7 16 18 7 40 28 14 138 82 Yes check.svg
Carpi[18] 2 0 1 0 1 0 0 1 1 0 3 2 Yes check.svg
Casale[19] 8 4 0 0 1 1 2 5 1 2 26 9 Yes check.svg
Catania[20] 34 14 3 0 10 2 5 24 5 5 75 31 Yes check.svg
Catanzaro[21] 14 4 3 0 3 4 0 7 7 0 22 8 Yes check.svg
Cesena[22] 26 8 4 1 9 4 0 17 8 1 47 23 Yes check.svg
Chievo[23] 34 12 4 1 9 4 4 21 8 5 60 30 Yes check.svg
Como[24] 26 12 0 1 5 3 5 17 3 6 51 25 Yes check.svg
Cremonese[25] 14 5 1 1 6 1 0 11 2 1 24 10 Yes check.svg
Crotone[26] 6 2 1 0 2 0 1 4 1 1 15 5 Yes check.svg
Empoli[27] 26 12 0 1 8 3 2 20 3 3 54 21 Yes check.svg
Fiorentina[28] 167 49 19 15 20 35 29 69 54 44 259 214 Yes check.svg
Foggia[29] 22 8 3 0 5 5 1 13 8 1 51 16 Yes check.svg
Frosinone[30] 4 2 0 0 2 0 0 4 0 0 11 1 Yes check.svg
Genoa[31] 111 42 10 4 18 19 18 60 29 22 206 107 Yes check.svg
Juventus[32] 180 37 29 24 11 17 62 48 46 86 208 257 X mark.svg
Lazio[33] 157 43 25 10 22 29 28 65 54 38 250 176 Yes check.svg
Lecce[34] 32 15 0 1 9 4 3 24 4 4 75 18 Yes check.svg
Lecco[35] 6 1 2 0 2 0 1 3 2 1 9 4 Yes check.svg
Legnano[36] 6 2 1 0 1 2 0 3 3 0 15 6 Yes check.svg
Livorno[37] 38 14 3 2 6 8 5 20 11 7 78 41 Yes check.svg
Lucchese[38] 16 7 1 0 1 4 3 8 5 3 47 20 Yes check.svg
Mantova[39] 14 6 1 0 2 4 1 8 5 1 22 6 Yes check.svg
Messina[40] 10 5 0 0 4 0 1 9 0 1 23 4 Yes check.svg
Milan[41] 178 34 30 25 35 25 29 69 55 54 253 228 Yes check.svg
Modena[42] 28 11 3 0 5 5 4 16 8 4 45 24 Yes check.svg
Napoli[43] 152 50 17 9 18 21 37 68 38 46 216 166 Yes check.svg
Novara[44] 26 9 2 2 8 3 2 17 5 4 57 26 Yes check.svg
Padova[45] 32 11 3 2 6 3 7 17 6 9 69 39 Yes check.svg
Palermo[46] 58 20 9 0 10 13 6 30 22 6 117 56 Yes check.svg
Parma[47][48] 54 15 10 2 7 6 14 22 16 16 78 66 Yes check.svg
Perugia[49] 26 9 4 0 6 5 2 15 9 2 49 27 Yes check.svg
Pescara[50] 14 5 1 1 5 1 1 10 2 2 26 8 Yes check.svg
Piacenza[51] 16 6 2 0 5 1 2 11 3 2 28 10 Yes check.svg
Pisa[52] 14 6 0 1 2 3 2 8 3 3 29 12 Yes check.svg
Pistoiese[53] 2 1 0 0 1 0 0 2 0 0 4 1 Yes check.svg
Pro Patria[54] 24 12 0 0 3 6 3 15 6 3 58 20 Yes check.svg
Pro Vercelli[55] 12 6 0 0 1 3 2 7 3 2 26 9 Yes check.svg
Reggiana[56] 6 3 0 0 1 1 1 4 1 1 8 4 Yes check.svg
Reggina[57] 18 6 3 0 6 2 1 12 5 1 35 7 Yes check.svg
Roma[58] 178 46 28 15 28 26 35 74 54 50 285 230 Yes check.svg
Salernitana[59] 4 2 0 0 0 0 2 2 0 2 4 5 Equals sign.svg
Sampdoria[60] 129 40 16 8 30 22 13 70 38 21 238 121 Yes check.svg
Sampierdarenese[61][62] 18 8 1 0 3 3 3 11 4 3 37 16 Yes check.svg
Sassuolo[63] 17 3 2 3 5 0 4 8 2 7 34 21 Yes check.svg
Siena[64] 18 6 2 1 6 2 1 12 4 2 33 18 Yes check.svg
SPAL[65] 38 17 2 0 10 5 4 27 7 4 70 26 Yes check.svg
Spezia[66] 2 1 0 0 0 1 0 1 1 0 3 2 Yes check.svg
Ternana[67] 4 2 0 0 1 1 0 3 1 0 6 0 Yes check.svg
Torino[68] 158 41 27 11 29 23 27 70 50 38 231 160 Yes check.svg
Treviso[69] 2 1 0 0 1 0 0 2 0 0 4 0 Yes check.svg
Triestina[70] 54 17 6 4 6 13 8 23 19 12 95 61 Yes check.svg
Udinese[71] 96 27 12 10 21 15 11 48 27 21 156 95 Yes check.svg
Varese[72] 14 6 1 0 4 1 2 10 2 2 28 9 Yes check.svg
Venezia[73] 26 10 2 1 4 4 5 14 6 6 49 28 Yes check.svg
Verona[74] 61 19 11 0 17 10 4 36 21 4 99 39 Yes check.svg
Vicenza[75] 62 21 6 4 14 10 7 35 16 11 99 48 Yes check.svg

Le statistiche indicate per le partite disputate includono anche quelle giocate dall'Ambrosiana tra il 1929 e il 1943.

Partecipazioni[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Livello Categoria Partecipazioni Debutto Ultima stagione Totale
Prima Categoria 7 1909-10 1920-21 106
Prima Divisione 5 1921-22 1925-26
Divisione Nazionale 4 1926-27 1945-46
Serie A 90 1929-30 2021-22

In 106 stagioni sportive a partire dall'esordio a livello nazionale il 7 novembre 1909, inclusi 16 campionati di Prima Categoria e Prima Divisione e Divisione Nazionale (A). Sono escluse le stagioni 1909 e 1912-13, nelle quali l'Inter non superò le eliminatorie regionali, nonché le stagioni belliche dal 1915-1916 al 1918-1919 e dal 1943-1944 al 1944-1945.

Coppe nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Competizione Partecipazioni Debutto Ultima stagione
Coppa Italia 73 1926-27 2020-21
Supercoppa italiana 9 1989 2011

Coppe internazionali[modifica | modifica wikitesto]

Competizione Partecipazioni Debutto Ultima stagione
Coppa del mondo per club FIFA 1 2010
Coppa Intercontinentale 2 1964 1965
Coppa dei Campioni/
UEFA Champions League
22 1963-64 2021-22
Coppa delle Coppe UEFA 2 1978-79 1982-83
Coppa UEFA/Europa League 28 1972-73 2019-20
Supercoppa UEFA 1 2010

Record di squadra[modifica | modifica wikitesto]

Primati e piazzamenti[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per i record correlati ai trofei vinti dall'Inter a livello professionistico e/o giovanile, si veda Palmarès del Football Club Internazionale Milano.

A livello nazionale[modifica | modifica wikitesto]

In 107 stagioni di partecipazione al campionato italiano di calcio a partire dall'esordio ufficiale, risalente al 10 gennaio 1909, l'Inter ha disputato 105 tornei di primo livello nazionale (89 campionati di Serie A, 7 di Prima Categoria, 5 di Prima Divisione e 4 di Divisione Nazionale), mentre per 2 volte non ha superato le eliminatorie regionali di massima serie (1909 e 1912-13). I nerazzurri hanno terminato il campionato 19 volte primi, 15 volte secondi e 14 volte terzi. Dall'avvento del girone unico l'Inter è stata 17 volte campione d'inverno (1929-30, 1933-34, 1937-38, 1950-51, 1952-53, 1953-54, 1960-61, 1961-62, 1965-66, 1966-67, 1979-80, 1988-89, 1990-91, 2006-07, 2007-08, 2008-09 e 2009-10).

L'Inter è l'unica squadra italiana ad aver sempre militato (con 90 partecipazioni) nel campionato di Serie A sin dalla sua istituzione nel 1929 e la prima ad aver vinto il campionato di Serie A nella stagione 1929-30. Inoltre è l'unica squadra ad aver gareggiato ininterrottamente nella massima serie del campionato nazionale fin dalla propria stagione di debutto (la 1908-1909). L'Inter e la Juventus erano le uniche due squadre ad non essere mai state nella seconda serie del campionato italiano fino ai fatti di Calciopoli, quando la società bianconera fu condannata alla Serie B. La curiosità è che l'Inter non è l'unica squadra mai retrocessa in Serie B, perché condivide questo record con il Sassuolo e con lo Spezia, che rispettivamente dalla stagione 2013-14 e 2020-21 militano in Serie A senza mai essere state retrocesse nel campionato cadetto.

Nella stagione 2005-06, l'Inter è stata la prima squadra italiana a realizzare il treble nazionale, vincendo campionato, Coppa nazionale e Supercoppa di Lega.

In base alle partite ufficiali finora disputate, la miglior vittoria dell'Inter è il 16-0 del 10 gennaio 1915 contro il Vicenza (Prima Categoria 1914-15)[76] mentre la peggiore sconfitta è il 9-1 subito contro la Juventus il 10 giugno 1961[77] (Serie A 1960-61)[76] partita nella quale l'Inter schierò la squadra De Martino per protesta.

Al termine della stagione 1988-89 l'Inter ha stabilito il record di punti in un campionato a 18 squadre: in quel periodo si assegnavano 2 punti per vittoria e i nerazzurri raggiunsero quota 58 punti.[78] Quella squadra detiene tuttora altri due record per i campionati di serie A a 18 squadre, il maggior numero di vittorie complessive, 26 su 34 gare, ed il maggior numero di vittorie in trasferta, 11 su 17 gare (quest'ultimo record eguaglia quello raggiunto nella stagione 1963-64).

Nel 2004-05 invece, la squadra ha fatto registrare la più lunga serie di pareggi consecutivi nel campionato di Serie A: 7, dalla 7ª alla 13ª giornata. Sempre in quell'anno ha stabilito il record di pareggi complessivi per un campionato a 20 squadre: 18 pari in 38 partite, successivamente eguagliato dall'Empoli nel campionato 2014-15.[79]

La stagione 2006-07 è stata foriera di numerosi primati.[80] L'Inter ha stabilito i record di punti (97, poi superato dalla Juventus nella stagione 2013-14), di vittorie consecutive assolute (17) e in trasferta (11, poi superato dalla Roma a cavallo fra le stagioni 2016-17 e 2017-18), nonché di vittorie esterne (15 su 19 incontri disputati) in un campionato a 20 squadre (poi superato dal Milan nella stagione 2020-21); ha inoltre stabilito il nuovo record italiano di punti conquistati in trasferta (49 su 57 disponibili), poi eguagliato dal Milan nella stagione 2020-21, e il primato di squadre battute sia nel girone di andata che in quello di ritorno (12, poi superato dalla Juventus nella stagione 2013-14). La squadra ha chiuso il campionato senza subire sconfitte fuori casa, così come capitato anche a Fiorentina, Perugia, Milan e Juventus, e con una sola sconfitta in assoluto, eguagliando il record per il campionato di Serie A a 20 squadre (poi superato dalla Juventus nella stagione 2011-12, capace di chiudere l'intero campionato senza sconfitte). Cinque, come il Torino, la Fiorentina e la Juventus, i turni d'anticipo sulla fine del torneo coi quali è stato vinto aritmeticamente lo scudetto.

Nella stagione 2020-2021 i nerazzurri hanno conseguito il primato del maggior numero di vittorie consecutive dall'inizio del girone di ritorno (11),[81] e hanno eguagliato il record, precedentemente ottenuto dalla Juventus nelle stagioni dal 2013-2014 al 2017-2018, del maggior numero di squadre avversarie battute in campionato (19 su 19).

A livello di coppe nazionali l'Inter è al quarto posto per numero di finali disputate: 13 di Coppa Italia (con 7 vittorie, delle quali 2 consecutivamente per due volte)[82] e 9 di Supercoppa italiana (5 successi, di cui 2 consecutivamente)[83] per un totale di 22, dietro alla Juventus prima con 36 finali e alla coppia formata da Milan e Roma con 23 finali nelle due coppe nazionali (sono esclusi dal conteggio i gironi finali di Coppa Italia).[82][83]

L'avversario affrontato più volte dall'Inter in gare ufficiali è la Juventus (238 volte),[84] seguita dal Milan (226 volte),[84] dalla Roma (207 volte)[84] e dal Torino (195 volte).[84]

A livello internazionale[modifica | modifica wikitesto]

In ambito internazionale l'Inter è la prima (e sinora unica) squadra italiana ad aver conquistato, nella stagione 2009-10, il treble, ovvero la conquista nello stesso anno di campionato, coppa nazionale e Champions League.[85]. Nel 1963-64 è stata la prima squadra in assoluto a vincere la UEFA Champions League (ai tempi Coppa dei Campioni) senza subire sconfitte. Sempre nel 1964 è stata la prima compagine italiana a vincere la Coppa Intercontinentale[86], divenendo anche l'unica italiana ad aver vinto scudetto, Coppa dei Campioni e Coppa Intercontinentale nello stesso anno, il 1965[87] (primato bissato nel 2010). È poi la squadra italiana che vanta il maggior numero di partecipazioni alla Coppa UEFA/Europa League, avendo disputato 28 volte la manifestazione.[88] I suoi avversari classici sono il Real Madrid[89] (17 incontri), il Barcellona[90] (14 incontri), il Valencia[91] (10 incontri) e il Bayern Monaco[92] (7 incontri). A livello di club, le nazioni più volte affrontate sono la Germania con 53 incontri,[93] seguita dalla Spagna con 52[94] e dall'Inghilterra con 38.[95]

Dal 1971, anno di nascita della Coppa UEFA/Europa League, a oggi, l'Inter, con 236 punti conquistati, è la squadra ad aver conquistato più punti di tutti nella competizione.[96]

Nella stagione 2011-2012, l'Inter ha partecipato per il decimo anno consecutivo alla Champions League. A partire dall'edizione 2002-03, infatti, la formazione nerazzurra non ha saltato alcuna stagione. Questo record è condiviso con la Juventus, che dalla stagione 2012-13 partecipa ininterrottamente a questa competizione.

Nel dicembre 2010 l'Inter ha stabilito diversi primati durante la sua partecipazione alla Coppa del mondo per club.[97] I due 3-0 inflitti a S. Ilhwa Chunma e TP Mazembe eguagliano le massime vittorie di un club italiano in questa manifestazione; in precedenza ci erano riuscite la stessa Inter (3-0 sull'Independiente l'8 settembre 1965) ed il Milan (3-0 contro l'Estudiantes l'8 ottobre 1969 e contro l'Olimpia il 9 dicembre 1990), ma tutte nella vecchia Coppa Intercontinentale; nella Coppa del mondo per club è record assoluto per una rappresentante italiana, che supera il 4-2 del Milan sul Boca Juniors nella finale 2007. Il 3-0 inflitto al TP Mazembe nella finalissima diventa la finale vinta con il maggior scarto nell'odierna Coppa del mondo per club che batte, anche in questo caso, il 4-2 milanista sul Boca Juniors del 16 dicembre 2007 (record poi eguagliato dal Real Madrid nel 2018 con il 4-1 all'Al-Ain).

L'Inter inoltre si è laureata campione del mondo con il miglior attacco di sempre nella formula odierna della Coppa del mondo per club: prima dei nerazzurri, solo il Manchester Utd nel 2008 aveva fatto altrettanto bene, segnando 5 gol ai giapponesi del Gamba Osaka in semifinale ed uno alla LDU Quito nella finalissima; sei reti le aveva segnate anche il Corinthians nel 2000, ma con una formula diversa che vide i brasiliani disputare quattro partite, finale inclusa, e non due soltanto (il record sarà poi superato dal Real Madrid nel 2018 con 7 gol segnati in due partite). Tra le cinque squadre che hanno segnato almeno 6 reti nella Coppa del mondo per club, solo i nerazzurri hanno mandato in gol 6 giocatori diversi: Biabiany, Eto'o, Milito, Pandev, Stanković e Zanetti. L'Inter, infine, è stata la prima squadra ad aggiudicarsi la moderna Coppa del mondo per club senza aver subito alcuna rete nei 180' disputati per vincere il titolo iridato.

Risultati record della squadra[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Campionato italiano
Coppa Italia
Supercoppa italiana
  • Miglior vittoria: Inter - Sampdoria 2-0 del 29 novembre 1989 e Inter - Roma 3-1 del 21 agosto 2010
  • Peggior sconfitta: Lazio - Inter 4-3 dell'8 settembre 2000, Inter - Roma 0-1 del 19 agosto 2007, Inter - Lazio 1-2 dell'8 agosto 2009 e Milan - Inter 2-1 del 6 agosto 2011
  • Partita con più gol: Lazio - Inter 4-3 dell'8 settembre 2000 e Inter - Roma 4-3 del 26 agosto 2006
  • Vittorie del trofeo consecutive: 2 (Supercoppa Italiana nel 2005 e 2006)
  • Finali del trofeo raggiunte consecutivamente: 7 (Supercoppa Italiana del 2005, 2006, 2007, 2008, 2009, 2010, 2011)

Competizioni internazionali[modifica | modifica wikitesto]

Champions League
Coppa UEFA
Coppa delle Coppe

Partite centenarie[modifica | modifica wikitesto]

Numero Data Incontro Risultato Competizione
100 6 dicembre 1914 Inter-Cremonese 6-0 Prima Categoria
500 25 maggio 1933 Inter-Juventus 2-2 Campionato
1000 10 aprile 1949 Inter-Roma 1-0 Campionato
1500 25 aprile 1962 Inter-Novara 1-2 (d.t.s.) Coppa Italia
2000 27 marzo 1974 Atalanta-Inter 1-0 Coppa Italia
2500 6 novembre 1985 Inter-Linz 4-0 Coppa UEFA
3000 16 novembre 1996 Inter-Fiorentina 2-2 Campionato
3500 30 aprile 2006 Empoli-Inter 1-0 Campionato
4000 27 gennaio 2016 Juventus-Inter 3-0 Coppa Italia

Altre statistiche e primati[modifica | modifica wikitesto]

Generali[modifica | modifica wikitesto]

  • L'Inter è l'unica società italiana ad aver vinto, a partire dalla propria stagione di debutto (la 1908-1909), almeno un trofeo ufficiale pressoché in tutti i decenni di storia trascorsi dalla propria fondazione (fatta eccezione soltanto per gli anni 1940).[100]
  • L'Inter è la terza squadra per vittorie di titoli ufficiali nel maggior numero di stagioni consecutive: 7 (dal 2004-2005 al 2010-2011). Meglio dell'Inter hanno fatto soltanto la Juventus e il Milan, con 10 e 9 stagioni (rispettivamente dal 2011-12 al 2020-21 e dal 1987-1988 al 1995-96).
  • Il periodo consecutivo più lungo senza titoli ufficiali dei nerazzurri è invece di 13 stagioni (dal 1939-1940 al 1952-1953), anch'esso un primato positivo nazionale: la Roma è seconda con 14 anni (dal 1927-1928 al 1941-1942), la Juventus è terza a quota 21 (dal 1904-1905 al 1925-1926, includendo il quadriennio in cui l'attività calcistica ufficiale in Italia fu sospesa per la prima guerra mondiale).
  • Il maggior numero di trofei vinti in un anno solare è cinque, stabilito nel 2010 (quando vinse Campionato, Coppa Italia, Supercoppa Italiana, Champions League, Coppa del mondo per club), a cavallo delle stagioni 2009-10 e 2010-11, record per il calcio italiano.
  • L'Inter detiene la striscia più lunga dei presidenti vincitori di almeno un titolo durante il loro periodo alla guida dei nerazzurri: gli otto presidenti succedutisi da Oreste Simonotti (dal 1929) a Massimo Moratti (fino al 2013), hanno infatti vinto tutti almeno uno scudetto.
  • Il primato di reti segnate in una stagione è 113, realizzato in due occasioni (nelle annate 1913-1914 e 2019-2020).[101]

Campionato[modifica | modifica wikitesto]

  • L'Inter detiene il record del più breve periodo massimo di tempo senza vittorie dello scudetto: il campionato del 1989 fu seguito da quello del 2006 (17 anni), mentre Juventus e Milan mancarono rispettivamente l'appuntamento con il tricolore per 21 (dal 1905 al 1926) e 44 anni (dal 1907 al 1951).[100]
  • L'Inter ha vinto il primo campionato di Serie A a girone unico, quello del 1929-30, e anche il torneo del 1909-10, l'unico antecedente al 1929 disputato con un girone all'italiana, vide l'affermazione nerazzurra.[102]
  • Nel 2004-05, la squadra ha pareggiato 18 partite su 38 stabilendo il record di maggior pareggi in Serie A nei campionati a 20 squadre: esso è stato poi eguagliato dall'Empoli 10 anni dopo.
  • Il record di piazzamenti consecutivi nelle prime tre posizioni in classifica è sette, stabilito in due occasioni (dal 1960-61 al 1966-67 e dal 2004-05 al 2010-11), terza miglior sequenza nella storia della serie A, dopo i tredici piazzamenti consecutivi della Juventus (tra il 1971-72 e il 1983-84) ed i dieci del Milan (tra il 1947-48 ed il 1956-57).

Coppe europee[modifica | modifica wikitesto]

  • Assieme al Real Madrid - che ci riuscì nel 1957 - l'Inter è la sola altra formazione ad aver vinto il titolo europeo sul proprio campo, laureandosi campione continentale nel 1965 a San Siro.
  • Nella massima competizione europea, i nerazzurri vantano un'imbattibilità interna di 33 partite[103]: dal 25 settembre 1963 (Inter-Everton 1-0) al 2 ottobre 2002 (Inter-Lione 1-2).[104] Contro gli stessi francesi, l'Inter ha ottenuto la più larga vittoria in campo europeo (considerando la Coppa delle Fiere): 7-0, il 10 dicembre 1958.
  • Al pari della Juventus, l'Inter è l'unica squadra italiana a contare almeno 50 partecipazioni nelle coppe europee (dalla stagione 1955-56 ad oggi), di cui 16 consecutive (dal 1976-77 al 1991-92), secondo miglior risultato per un club italiano.
  • Il primato di qualificazioni consecutive è di 16, dal 1975-76 al 1990-91.[105] Ciò costituisce il secondo record nazionale, dietro ai bianconeri (con 28 partecipazioni, dal 1963-64 al 1990-91).
  • L'Inter ha partecipato per 17 volte al girone autunnale delle coppe, superandolo in 12: le 5 eliminazioni sono avvenute nel 2003-04, nel 2018-19 e nel 2019-20 in Champions League (terza in tutti e tre i casi nel suo gruppo[106], fu ripescata in Coppa UEFA ed Europa League[107]) mentre nel 2016-17 in Europa League e nel 2020-21 in Champions League il club ha fatto registrare i suoi peggior gironi di sempre con l'ultimo posto.[108]
  • Per quanto riguarda invece i turni preliminari, i nerazzurri li hanno superati per 6 volte su 7: l'unica mancata qualificazione è quella del 2000-01 in Champions League, che consentì comunque il ripescaggio in Coppa UEFA.[109]
  • L'Inter detiene il primato continentale di aver vinto una coppa europea con il peggior piazzamento in classifica: nella stagione 1993-94 vinse la sua seconda coppa Uefa classificandosi al tredicesimo posto in serie A (peggior piazzamento di sempre nella sua storia).
  • L'Inter è la squadra europea con il più lungo periodo massimo d'anni senza vittorie tra una Champions League all'altra: alla Coppa dei Campioni del 1965, fece seguito quella del 2010 (45 anni).

Contributo alle Nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Calciatori stranieri[modifica | modifica wikitesto]

  • Il 23 novembre 2005, in Champions League, l'Inter è stata la prima squadra a schierare un'intera formazione titolare composta da soli stranieri.[115]
  • Un primato condiviso è invece quello del 23 aprile 2016, in cui nella gara contro l'Udinese, al fischio d'inizio erano presenti 22 stranieri in campo.[116][117]
  • Dal 21 dicembre 2014 al 20 febbraio 2016, l'Inter ha realizzato tutti i suoi gol con calciatori stranieri.[118] Le reti complessive in tutte le competizioni (Serie A, Coppa Italia, Europa League) sono state 80.[119]

Derby di Milano[modifica | modifica wikitesto]

  • In 89 campionati a girone unico, di cui 17 vinti, l'Inter ha preceduto in classifica il Milan per 47 volte: i rossoneri - vincitori a loro volta di 15 titoli - hanno invece sorpassato i rivali in 39 occasioni (nella stagione 1990-91 per la differenza reti generale). Solamente nel 1957-58 le due formazioni meneghine hanno chiuso alla pari (9º posto) non esistendo, all'epoca, discriminanti per la classifica. Nel computo non vengono incluse le stagioni 1980-81 e 1982-83, nelle quali il Milan partecipava al campionato di Serie B.[120]
  • Per contro, le sfide in campo europeo vedono prevalere i rossoneri: il derby è stato infatti disputato in Champions League in due occasioni, con l'affermazione rossonera in entrambi i casi. Il Milan ha inoltre vinto le uniche stracittadine che mettevano in palio un trofeo, la finale di Coppa Italia del 1977 e la Supercoppa italiana del 2011.[121]
  • Il massimo distacco inflitto dall'Inter ai rivali rossoneri nei campionati a girone unico con tre punti a vittoria è stato di 36 punti (28 al netto della penalizzazione) nel 2006-07 (97 Inter e 61 Milan); in negativo invece, il record è stato segnato nel 1998-99: 24 punti separarono il Milan dall'Inter (70 Milan e 46 Inter). Con due punti a vittoria il record per i nerazzurri è di 18 punti e risale alla Serie A 1929-30 (Ambrosiana 50 e Milan 32), mentre per i rossoneri il massimo è di 19 punti, raggiunto in due occasioni: 1991-92 (Milan 56 e Inter 37) e 1993-94 (Milan 50 e Inter 31).
  • L'esordio ufficiale del club è coinciso proprio con un derby, quello del 10 gennaio 1909 valido per le eliminatorie regionali: il risultato fu di 3-2 per il Milan.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b I primatisti, su archivio.inter.it, inter.it. URL consultato il 26 ottobre 2009.
  2. ^ Include i due spareggi scudetto del 1909-10 e 1963-64 ed i tre spareggi salvezza del 1922
  3. ^ Include il doppio spareggio del 1998-99 per il posto in Coppa UEFA giocato tra Inter e Bologna, e lo spareggio per il quarto posto del 1999-00 giocato tra Inter e Parma
  4. ^ Include anche i turni preliminari.
  5. ^ a b Manifestazione non riconosciuta dall’UEFA.
  6. ^ Manifestazione riconosciuta dalla CONMEBOL nel 2005.
  7. ^ Inter - Il bilancio contro US Alessandria 1912, su calcio.com. URL consultato il 18 marzo 2014.
  8. ^ Inter - Il bilancio contro Ancona Calcio, su calcio.com. URL consultato il 18 marzo 2014.
  9. ^ Inter - Il bilancio contro Ascoli Calcio, su calcio.com. URL consultato il 18 marzo 2014.
  10. ^ Inter - Il bilancio contro Atalanta Bergamasca Calcio, su calcio.com. URL consultato il 23 marzo 2014.
  11. ^ Inter - Il bilancio contro AS Avellino, su calcio.com. URL consultato il 18 marzo 2014.
  12. ^ Inter - Il bilancio contro AS Bari, su calcio.com. URL consultato il 18 marzo 2014.
  13. ^ Inter - Il bilancio contro Benevento Calcio, su calcio.com. URL consultato il 29 dicembre 2017.
  14. ^ Inter - Il bilancio contro Bologna FC, su calcio.com. URL consultato il 6 aprile 2014.
  15. ^ In questa tabella non è conteggiata la sconfitta dell'Inter per 0-2 nello spareggio-scudetto del 7 giugno 1964 sul campo neutro dell'Olimpico di Roma.
  16. ^ Inter - Il bilancio contro Brescia Calcio, su calcio.com. URL consultato il 18 marzo 2014.
  17. ^ Inter - Il bilancio contro Cagliari Calcio, su calcio.com. URL consultato il 18 marzo 2014.
  18. ^ Inter - Il bilancio contro Carpi, su calcio.com. URL consultato il 24 gennaio 2017.
  19. ^ Inter - Il bilancio contro Casale, su calcio.com. URL consultato il 18 marzo 2014.
  20. ^ Inter - Il bilancio contro Calcio Catania, su calcio.com. URL consultato il 18 marzo 2014.
  21. ^ Inter - Il bilancio contro FC Catanzaro, su calcio.com. URL consultato il 18 marzo 2014.
  22. ^ Inter - Il bilancio contro AC Cesena, su calcio.com. URL consultato il 18 marzo 2014.
  23. ^ Inter - Il bilancio contro Chievo Verona, su calcio.com. URL consultato il 18 maggio 2014.
  24. ^ Inter - Il bilancio contro Como Calcio, su calcio.com. URL consultato il 18 marzo 2014.
  25. ^ Inter - Il bilancio contro US Cremonese, su calcio.com. URL consultato il 18 marzo 2014.
  26. ^ Inter - Il bilancio contro Crotone Calcio, su calcio.com. URL consultato il 29 dicembre 2017.
  27. ^ Inter - Il bilancio contro Empoli FC, su calcio.com. URL consultato il 18 marzo 2014.
  28. ^ Inter - Il bilancio contro ACF Fiorentina, su calcio.com. URL consultato il 18 marzo 2014.
  29. ^ Inter - Il bilancio contro US Foggia, su calcio.com. URL consultato il 18 marzo 2014.
  30. ^ Inter - Il bilancio contro Frosinone, su calcio.com. URL consultato il 24 gennaio 2017.
  31. ^ Inter - Il bilancio contro Genoa CFC, su calcio.com. URL consultato il 18 marzo 2014.
  32. ^ Inter - Il bilancio contro Juventus, su calcio.com. URL consultato il 18 marzo 2014.
  33. ^ Inter - Il bilancio contro Lazio, su calcio.com. URL consultato il 10 maggio 2014.
  34. ^ Inter - Il bilancio contro US Lecce, su calcio.com. URL consultato il 18 marzo 2014.
  35. ^ Inter - Il bilancio contro Calcio Lecco 1912, su calcio.com. URL consultato il 18 marzo 2014.
  36. ^ Inter - Il bilancio contro Legnano, su calcio.com. URL consultato il 18 marzo 2014.
  37. ^ Inter - Il bilancio contro AS Livorno, su calcio.com. URL consultato il 31 marzo 2014.
  38. ^ Inter - Il bilancio contro Lucchese, su calcio.com. URL consultato il 18 marzo 2014.
  39. ^ Inter - Il bilancio contro AC Mantova, su calcio.com. URL consultato il 18 marzo 2014.
  40. ^ Inter - Il bilancio contro FC Messina, su calcio.com. URL consultato il 18 marzo 2014.
  41. ^ Inter - Il bilancio contro AC Milan, su calcio.com. URL consultato il 4 maggio 2014.
  42. ^ Inter - Il bilancio contro Modena FC, su calcio.com. URL consultato il 18 marzo 2014.
  43. ^ Inter - Il bilancio contro SSC Napoli, su calcio.com. URL consultato il 26 aprile 2014.
  44. ^ Inter - Il bilancio contro Novara Calcio, su calcio.com. URL consultato il 18 marzo 2014.
  45. ^ Inter - Il bilancio contro Calcio Padova, su calcio.com. URL consultato il 18 marzo 2014.
  46. ^ Inter - Il bilancio contro US Palermo, su calcio.com. URL consultato il 18 marzo 2014.
  47. ^ Inter - Il bilancio contro Parma FC, su calcio.com. URL consultato il 19 aprile 2014.
  48. ^ In questa tabella non è conteggiata la vittoria dell'Inter per 3-1 nello spareggio per il quarto posto del 23 maggio 2000 sul campo neutro del Bentegodi di Verona.
  49. ^ Inter - Il bilancio contro Perugia Calcio, su calcio.com. URL consultato il 18 marzo 2014.
  50. ^ Inter - Il bilancio contro Delfino Pescara 1936, su calcio.com. URL consultato il 18 marzo 2014.
  51. ^ Inter - Il bilancio contro Piacenza Calcio, su calcio.com. URL consultato il 18 marzo 2014.
  52. ^ Inter - Il bilancio contro AC Pisa, su calcio.com. URL consultato il 18 marzo 2014.
  53. ^ Inter - Il bilancio contro Pistoiese, su calcio.com. URL consultato il 18 marzo 2014.
  54. ^ Inter - Il bilancio contro Pro Patria, su calcio.com. URL consultato il 18 marzo 2014.
  55. ^ Inter - Il bilancio contro Pro Vercelli, su calcio.com. URL consultato il 18 marzo 2014.
  56. ^ Inter - Il bilancio contro AC Reggiana, su calcio.com. URL consultato il 18 marzo 2014.
  57. ^ Inter - Il bilancio contro Reggina Calcio, su calcio.com. URL consultato il 18 marzo 2014.
  58. ^ Inter - Il bilancio contro AS Roma, su calcio.com. URL consultato il 18 marzo 2014.
  59. ^ Inter - Il bilancio contro Salernitana Calcio 1919, su calcio.com. URL consultato il 20 febbraio 2014.
  60. ^ Inter - Il bilancio contro Sampdoria, su calcio.com. URL consultato il 13 aprile 2014.
  61. ^ Inter - Il bilancio contro Sampierdarenese, su calcio.com. URL consultato il 18 marzo 2014.
  62. ^ Inter - Il bilancio contro AC Liguria, su calcio.com. URL consultato il 18 marzo 2014.
  63. ^ Inter - Il bilancio contro Sassuolo Calcio, su calcio.com. URL consultato il 18 marzo 2014.
  64. ^ Inter - Il bilancio contro AC Siena, su calcio.com. URL consultato il 18 marzo 2014.
  65. ^ Inter - Il bilancio contro SPAL 1907, su calcio.com. URL consultato il 18 marzo 2014.
  66. ^ Inter- Il bilancio contro ASC Spezia, su calcio.com. URL consultato il 21 aprile 2021.
  67. ^ Inter - Il bilancio contro Ternana Calcio, su calcio.com. URL consultato il 18 marzo 2014.
  68. ^ Inter - Il bilancio contro Torino FC, su calcio.com. URL consultato il 18 marzo 2014.
  69. ^ Inter- Il bilancio contro FC Treviso, su calcio.com. URL consultato il 18 marzo 2014.
  70. ^ Inter - Il bilancio contro US Triestina Calcio, su calcio.com. URL consultato il 18 marzo 2014.
  71. ^ Inter - Il bilancio contro Udinese Calcio, su calcio.com. URL consultato il 27 marzo 2014.
  72. ^ Inter - Il bilancio contro A.S. Varese 1910, su calcio.com. URL consultato il 18 marzo 2014.
  73. ^ Inter - Il bilancio contro FBC Unione Venezia, su calcio.com. URL consultato il 18 marzo 2014.
  74. ^ Inter - Il bilancio contro Hellas Verona, su calcio.com. URL consultato il 18 marzo 2014.
  75. ^ Inter - Il bilancio contro Vicenza Calcio, su calcio.com. URL consultato il 18 marzo 2014.
  76. ^ a b Statistiche del campionato, su inter.it. URL consultato il 2 luglio 2009.
  77. ^ a b Partita valida per la 28ª giornata della Serie A 1960-1961, in ripetizione della gara disputata il 16 aprile e annullata per invasione di campo del pubblico. L'Inter schiera la formazione Primavera per protesta verso la decisione della CAF di ordinare la ripetizione della partita. La precedente delibera della Commissione Disciplinare aveva diversamente decretato d'ufficio il risultato di 0-2 in favore dell'Inter.
  78. ^ Un'altra Inter dei record 18 anni dopo il Trap, corriere.it, 22 aprile 2007. URL consultato il 30 marzo 2010.
  79. ^ L'Inter chiude con il record dei pareggi, corriere.it, 30 maggio 2005. URL consultato il 26 ottobre 2009 (archiviato dall'url originale il 1º gennaio 2016).
  80. ^ Inter '06-'07: nella storia con tanti record, su inter.it. URL consultato il 26 ottobre 2009.
  81. ^ Inter da record: 11 vittorie di fila nel girone di ritorno, battuto il Milan degli olandesi, 11 aprile 2021. URL consultato l'11 aprile 2021.
  82. ^ a b (EN) Italy - List of Cup Finals, su rsssf.com. URL consultato il 25 luglio 2009.
  83. ^ a b (EN) Italy Super Cup Finals, su rsssf.com. URL consultato il 25 luglio 2009.
  84. ^ a b c d Archivio Inter - Ricerca tabellini statistici, su archivio.inter.it. URL consultato il 12 aprile 2011.
  85. ^ Valerio Clari, Inter nella storia! La Champions è tua, in La Gazzetta dello Sport, 22 maggio 2010. URL consultato il 22 maggio 2010.
  86. ^ Le nostre Coppe Intercontinentali, su nerazzurro.it. URL consultato il 7 maggio 2010.
  87. ^ Oliviero Toscani, Inter! 100 anni di emozioni 1908-2008, Milano, Skira, 2008, pp. 378-379, ISBN 88-6130-622-5.
  88. ^ (EN) Italian Clubs in European Cups, su rsssf.com. URL consultato il 23 gennaio 2010.
  89. ^ (EN) Head to head: Inter Milan vs Real Madrid, su footballdatabase.eu. URL consultato il 15 luglio 2009.
  90. ^ (EN) Head to head: Inter Milan vs FC Barcelona, su footballdatabase.eu. URL consultato il 28 aprile 2010.
  91. ^ (EN) Head to head: Valencia CF vs Inter Milan, su footballdatabase.eu. URL consultato il 15 luglio 2009.
  92. ^ (EN) Head to head: Inter Milan vs Bayern Munich, su footballdatabase.eu. URL consultato il 9 febbraio 2011.
  93. ^ (EN) Head to head: Teams of Germany vs Inter Milan, su footballdatabase.eu. URL consultato il 12 aprile 2011.
  94. ^ (EN) Head to head: Teams of Spain vs Inter Milan, su footballdatabase.eu. URL consultato il 12 aprile 2011.
  95. ^ (EN) Head to head: Teams of England vs Inter Milan, su footballdatabase.eu. URL consultato il 12 aprile 2011.
  96. ^ Classifica di sempre in Coppa UEFA: Inter prima!, su it.uefa.com, uefa.com, 4 luglio 2017. URL consultato il 4 luglio 2017.
  97. ^ Inter Campione del Mondo: tutti i record, inter.it, 30 maggio 2005. URL consultato il 26 ottobre 2009.
  98. ^ a b Nel computo non è compresa la 22ª giornata, rinviata al 18 aprile 2007 in seguito alla morte dell'ispettore capo della Polizia di Stato Filippo Raciti avvenuta a causa dei disordini successivi l'anticipo Catania - Palermo del 2 febbraio
  99. ^ Non contando Borussia Mönchengladbach-Inter 7-1 del 20 ottobre 1971-1972 ("Partita della lattina"), annullata dall'UEFA e rigiocata in seguito col risultato di 0-0
  100. ^ a b Filippo Grassia e Gianpiero Lotito, Inter. Il calcio siamo noi, Sperling & Kupfer, 2010, p. XIX, ISBN 978-88-200-4967-6.
  101. ^ I 111 gol dell'Inter e i numeri di Lukaku-Lautaro: all you need to know, in inter.it, 18 agosto 2020.
  102. ^ Dante Sebastio, Perché i veri scudetti di cartone sono i loro primi tre, in 101 motivi per odiare il Milan e tifare l'Inter, Newton Compton Editori, 2009, p. 77, ISBN 978-88-541-1537-8.
  103. ^ In Coppa Campioni nerazzurri imbattuti a Milano, in La Gazzetta dello Sport, 30 settembre 1998.
  104. ^ L'Inter senza Vieri non va Sconfitta in casa dal Lione, su repubblica.it, 2 ottobre 2002.
  105. ^ Giorgio Gandolfi, «Meno male che è finita», in La Stampa, 25 maggio 1992, p. 4.
  106. ^ Inter, battaglia sfortunata Pari a Kiev, Champions addio, su repubblica.it, 10 dicembre 2003.
  107. ^ Anche l'Inter fuori dall'Europa A San Siro vince il Marsiglia, su repubblica.it, 14 aprile 2004.
  108. ^ Stefano Scacchi, Eder per l'inutile successo dell'Inter passa la sorpresa Hapoel Be'er Sheva, in la Repubblica, 9 dicembre 2016, p. 44.
  109. ^ Luca Curino e Germano Bovolenta, «Ora pensiamo a ripartire», in La Gazzetta dello Sport, 24 agosto 2000.
  110. ^ I club che hanno portato più giocatori ai Mondiali: comanda l'Inter, in goal.com, 15 maggio 2018.
  111. ^ Mondiali, Inter e Juventus nella storia: in 226 alle fasi finali, su gazzetta.it, 6 giugno 2014.
  112. ^ Quali club hanno avuto più campioni del mondo nella storia?, su uefa.com, 16 luglio 2018. URL consultato il 16 luglio 2018.
  113. ^ Christian Liotta, Inter, record Mondiale: Perisic settimo marcatore in una finale, in fcinternews.it, 15 luglio 2018. URL consultato il 15 luglio 2018.
  114. ^ Russia 2018: Perisic e Brozovic trascinano la Croazia alla prima storica finale!, su inter.it, 11 luglio 2018. URL consultato il 12 luglio 2018.
  115. ^ La Padania accusa l'Inter "11 stranieri in campo, vergogna", su repubblica.it, 24 novembre 2005.
  116. ^ Inter-Udinese, 22 stranieri titolari: record, è la prima volta per la Serie A, su gazzetta.it, 23 aprile 2016.
  117. ^ Francesco Saverio Intorcia, Inter-Udinese: 22 stranieri dall'inizio, prima volta in serie A, su repubblica.it, 23 aprile 2016.
  118. ^ Andrea Sorrentino, Babele Inter, un anno senza gol italiani, in la Repubblica, 17 dicembre 2015, p. 61.
  119. ^ Inter-Sampdoria, D'Ambrosio è il primo italiano nerazzurro a segnare in questo campionato, su gazzetta.it, 20 febbraio 2016.
  120. ^ Almanacco Illustrato del Calcio 2017, Modena, Panini Editore, 2016, p. 522.
  121. ^ Gaetano De Stefano, Ibra-Boateng: Inter a terra Festa Milan in Supercoppa, su gazzetta.it, 6 agosto 2011.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Voci generiche[modifica | modifica wikitesto]

Voci affini[modifica | modifica wikitesto]

Calcio Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio