Kosovo, carabiniere incontra una bimba diabetica: la porta in Italia e la fa curare
FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

Kosovo, carabiniere incontra una bimba diabetica: la porta in Italia e la fa curare

Fabio Cervellieri, supportato dall'intero Reggimento, ha organizzato una colletta: tutto pagato, dai farmaci al viaggio. Ora la piccola, dopo un intervento all’Ospedale Umberto I di Roma, sta bene

Facebook

Era in missione, in Kosovo, e nel corso di un servizio di pattuglia si è imbattuto in una bambina di 4 anni, affetta da diabete mellito di tipo 1. Non ci ha pensato due volte: ha subito acquistato l'insulina e un apparecchio in grado di misurare il tasso glicemico. Poi, al suo ritorno in Italia,  ha contattato i medici dell’Ospedale Umberto I di Roma per poter eseguire indagini approfondite e individuare un’appropriata terapia: ora la bimba, dopo un piccolo intervento, sta bene. E' la storia di un giovane appuntato, Fabio Cervellieri, che supportato dall'intero Reggimento dei carabinieri ha salvato una giovane vita.

Ad accompagnare la bimba c'era la mamma: tutto pagato, dall'acquisto dei farmaci al viaggio, grazie a una colletta organizzata da Fabio e i suoi colleghi. A raccontarlo sono proprio i carabinieri, sulla loro pagina Facebook. "L'intero Reggimento MSU - si legge -  ha preso a cuore la vicenda, raccogliendo, attraverso una colletta organizzata fra tutto il personale, i soldi necessari per il viaggio di andata e ritorno Pristina - Roma. La bambina, accompagnata dalla madre, è atterrata a Roma Fiumicino lo scorso 13 novembre".

I carabinieri hanno promesso che continueranno a rimanere vicino alla piccola assicurandosi che possa godere di buona salute.

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali