Debrecen, gioiello dell’Ungheria orientale, nuova meta da esplorare dall’Italia – Il Giornale del Turismo

Debrecen, gioiello dell’Ungheria orientale, nuova meta da esplorare dall’Italia

Debrecen, soprannominata la “Roma calvinista” per il suo ruolo centrale nella riforma ungherese, con la sua storia millenaria, i suoi tesori culturali e la sua vivace atmosfera, si afferma come nuova destinazione turistica imperdibile in Ungheria. Situata nel versante orientale del Paese, la città incanta i visitatori e gli appassionati di arte con la sua combinazione unica di fascino storico, bellezza naturale e modernità. Oggi, la seconda città più grande dell’Ungheria è ancora più vicina all’Italia grazie ad un nuovo collegamento aereo inaugurato lo scorso 13 dicembre 2023. Wizz Air offre, infatti, un volo di linea bisettimanale da Debrecen a Roma, ogni mercoledì e venerdì, con partenza dalla città ungherese in prima mattinata e dalla Capitale italiana nel primo pomeriggio.

La storia di Debrecen risale a tempi antichi, testimoniata dalle sue strade lastricate e dai suoi monumenti storici. I visitatori possono passeggiare tra i vicoli del centro storico, ammirare la magnifica architettura delle chiese e immergersi nelle ricche collezioni dei musei locali, che raccontano la storia e la cultura della regione. Alcuni esempi sono il Collegio Riformato, fondato nel 1538, e ancora oggi, grazie alla presenza della Grande Biblioteca, riconosciuto come punto di riferimento per la conoscenza e l’apprendimento; il Museo Déri che espone una collezione di manufatti culturali locali e universali, tra cui la trilogia di Mihály Munkácsy sulla Passione di Cristo; e il MODEM Modern and Contemporary Art Center che offre una raccolta varia e colorata di cultura e arte contemporanea.

Ma Debrecen non è solo storia, cultura e festival; la città è anche circondata da una natura rigogliosa e incontaminata. La Grande Foresta è stata eletta la più bella foresta d’Ungheria ed è raggiungibile in dieci minuti di auto e di mezzi pubblici dal centro della città. Qui, si trovano uno zoo, un parco divertimenti, un parco giochi per tutte le stagioni, un giardino botanico, uno stadio, un palcoscenico all’aperto e un complesso termale Aquaticum SPA. Oltre i confini della città, è situata la Riserva Naturale di Hortobágy, dichiarata Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO, una tappa imperdibile per gli amanti della natura, delle attività all’aria aperta e degli uccelli migratori.

I prossimi appuntamenti da segnare in calendario
La vibrante scena culturale della città offre una varietà di spettacoli teatrali, concerti ed eventi artistici che intrattengono i visitatori di tutte le età, soprattutto durante i mesi estivi. Dal 14 al 16 giugno, il Debrecziner Gourmet Festival, presso il Grande Parco della Foresta, invita i visitatori a percortere un viaggio culinario che mostra il meglio della gastronomia di Debrecen e dell’Ungheria, con piatti squisiti preparati dai migliori chef e con concerti dal vivo in un ambiente pittoresco. Ancora, durante la Notte dei Musei, il 22 giugno, le strutture aprono le porte fino all’alba per consentire visite guidate, attività interattive, delizie gastronomiche e spettacoli dal vivo.

Tra i festival più popolari, il “Debrecen Flower Carnival”, dal 15 al 20 agosto, vede le strade della città trasformarsi in un mare di colori con sfilate di carri allegorici decorati con fiori e piante; mentre il “Debrecen Wine and Jazz Days”, dall’8 all’11 agosto, offre agli appassionati di musica jazz l’opportunità di godere di concerti all’aperto e jam session in atmosfera rilassata accompagnati da ottimi calici di vino ungherese.