Grand Ages: Medieval

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Grand Ages: Medieval
videogioco
PiattaformaMicrosoft Windows, PlayStation 4
Data di pubblicazioneMondo/non specificato 25 settembre 2015
GenereGestionale
TemaMedioevo
OrigineGermania
SviluppoGaming Minds Studios
PubblicazioneCalypso Media Digital
Modalità di giocoGiocatore singolo, multigiocatore
Distribuzione digitaleSteam, GOG.com
Fascia di etàPEGI: 12 · USK: 6

Grand Ages: Medieval è un videogioco gestionale ambientato nel Medioevo sviluppato dalla Gaming Minds Studios e Calypso Media Digital per Microsoft Windows e PlayStation 4 il 25 dicembre 2015[1].

Modalità di gioco[modifica | modifica wikitesto]

Il gioco è ambientato nell'Europa dell'anno 1050, e il giocatore impersona un mercante che gestisce economicamente uno o anche più insediamenti, che possono essere fondati. In ogni città, oltre che a costruire vari tipi di edifici, il giocatore può produrre e commerciare venti prodotti diversi, come carbone, frutta, carne e ceramiche, e costruire una taverna, nella quale può costruire nuovi carri per i mercanti, assumere manodopera per costruire o rinnovare le strade, assumere coloni e altro ancora. È anche possibile, in quanto signori del proprio principato, dichiarare guerra ad altri regni, concedere una rotta commerciale, negoziare un diritto di passaggio o semplicemente aprire un canale diplomatico con l'amministrazione locale, il tutto tramite dei personaggi che agiscono come emissari. Vi è anche un albero tecnologico che presenta almeno 50 tecnologie, e la possibilità di reclutare eserciti.

Il gioco, oltre che alla modalità libera, include anche una campagna nella quale il giocatore parte dalla città di Sofia ed è incaricato di conquistare l'Europa per Costantinopoli.

Accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

Valutazioni professionali
Testata Versione Giudizio
Metacritic (media al 30-01-2020) PC 63/100[2]
Multiplayer.it PC 5.9/10[3]
Gamereactor PC 5.9/10[4]

Il gioco ha avuto un'accoglienza mista da parte della critica. Nonostante l'originalità di alcune meccaniche, soprattutto la guerra basata sull'economia, il gioco è considerato fin troppo superficiale, poco informativo ed estremamente deludente dal punto di vista militare.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Grand Ages: Medieval, su Steam. URL consultato il 15 marzo 2020.
  2. ^ (EN) Grand Ages: Medieval for PC Reviews, su Metacritic. URL consultato il 14 marzo 2020.
  3. ^ Simone Tagliaferri, Sconfitta commerciale, su Multiplayer.it, 10 ottobre 2015. URL consultato il 14 marzo 2020.
  4. ^ Martin Eiser, Grand Ages: Medieval, su Gamereactor, 10 ottobre 2015. URL consultato il 14 marzo 2020.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Videogiochi Portale Videogiochi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Videogiochi