"Quentin Tarantino soffre della sindrome del genio": cosa è successo con The Movie Critic

"Quentin Tarantino soffre della sindrome del genio": cosa è successo con The Movie Critic

'Quentin Tarantino soffre della sindrome del genio': cosa è successo con The Movie Critic
INFORMAZIONI FILM
di

La cancellazione di The Movie Critic ha sconvolto i fan di Quentin Tarantino come un fulmine a cielo sereno, ma cosa è successo davvero dietro le quinte del decimo e ultimo film dell'autore di Pulp Fiction e Bastardi senza gloria?

All'indomani della pubblicazione della notizia, sono emersi nuovi interessanti retroscena sui motivi dietro alla cancellazione di The Movie Critic: grazie ad un aggiornamento di Borys Kit del The Hollywood Reporter, ad esempio, si scopre che, in realtà, Tarantino ha cancellato The Movie Critic diversi mesi fa, dato che il film sul quale stava lavorando attualmente si era evoluto dal precedente ad uno spin-off di C'era una volta a Hollywood con Brad Pitt, che avrebbe ripreso i panni di Cliff Booth dal film del 2019 che valse alla star l'Oscar come miglior attore non protagonista: non è chiaro se questo spin-off sarebbe stato un prequel o un sequel del film originale.

Tuttavia, questa settimana, Tarantino ha avuto UN ALTRO ripensamento, decidendo di accantonare anche la nuova sceneggiatura con protagonista Cliff Booth/Brad Pitt: secondo The Hollywood Reporter, Tarantino avrebbe chiamato personalmente l'attore per farglielo sapere poche ore prima che la sua clamorosa decisione diventasse di dominio pubblico. In sostanza Tarantino ha cancellato due film in questi mesi, l'originale The Movie Critic e la sua evoluzione, lo spin-off di C'era una volta a Hollywood, e adesso si dice che abbia iniziato a lavorare su una sceneggiatura nuova di zecca.

Anche Jeff Sneider ha parlato della situazione, e le sue fonti gli hanno riferito che, com'era logico supporre, Tarantino non reputava abbastanza alto il livello delle due sceneggiature, e i suoi standard saranno altissimi dato che il film rappresenterà il suo canto del cigno: "È molto esigente riguardo al suo prossimo film, perché sarà l'ultimo. È come se soffrisse della sindrome del genio".

Come saprete Quentin Tarantino si è imposto il limite di dieci film, che a quanto pare è decisissimo a rispettare: un sogno dei fan rimane Kill Bill 3, che non infrangerebbe la sua regola.