Molte persone conoscono Maya Rudolph per i vari ruoli che ha interpretato nel corso degli anni in film famosi come Le amiche della sposa, Un weekend da bamboccioni, The Good Place e molti altri. Tuttavia, non tutti conoscono l’esilarante verve comica di questa attrice, salita alla ribalta per i suoi sketch al popolare show Saturday Night Live dove prende in giro diversi personaggi famosi da Beyoncé a Kamala Harris.

Maya Rudolph, biografia

Maya Rudolph è nata a Gainesville, in Florida, il 27 luglio 1972. Entrambi i suoi genitori avevano avuto successo nell’industria musicale (la madre era cantante e il padre un produttore musicale) facendole nascere la passione per la musica fin da giovanissima, che l’ha spinta ad unirsi a diverse band e a recitare nel teatro locale. La morte della madre Minnie, avvenuta quando era piccola, rappresentò un duro colpo. Sebbene avesse già ricevuto i suoi primi ruoli durante il suo periodo come membro dei Groundlings, un gruppo di comici piuttosto famoso, ha continuato a farsi notare quando si è unita al Saturday Night Live e ha finito per ottenere ruoli in film come 50 volte il primo bacio con Adam Sandler che le hanno permesso di farsi conoscere al grande pubblico.

La svolta grazie al Saturday Night Live

maya rudolphpinterest
NBC //Getty Images

La carriera di Rudolph ha preso una svolta importante quando un produttore del Saturday Night Live l'ha vista esibirsi con i Groundlings alla fine del 1999. Ha presto fatto un'audizione per lo spettacolo a New York e si è unita al cast nel 2000 come interprete in primo piano. Rudolph ha portato sul tavolo una miscela unica di recitazione e musicalità, sempre mescolata a una verve comica folle, e questo connubio ha contribuito a renderla un membro del cast a pieno titolo alla fine del 2001. Ha sviluppato un vero seguito nello show attraverso i personaggi spesso oltraggiosi che ha creato. Le sue imitazioni esagerate ma in qualche modo reali di celebrità come Oprah Winfrey, Beyoncè e Christina Aguilera l'hanno resa una delle star dello spettacolo e le sue abilità comiche hanno portato non solo a farle ottenere una parte più ampia nello show, ma a un numero sempre maggiore di ruoli al cinema.

Nel 2005, Rudolph si è presa una pausa, andando in congedo di maternità: la sua gravidanza ora fa parte della storia del cinema in quanto era effettivamente incinta quando recitò nel film Radio America, a fianco di Meryl Streep.

Al suo ritorno, Rudolph si è tenuta impegnata con Saturday Night Live e con diversi progetti cinematografici. Ha ottenuto un ruolo da protagonista dell'eccentrico film indipendente Idiocracy nel 2006 e nel 2007 ha prestato le sue abilità vocali al successo animato Shrek tre. Quell'anno ha anche concluso il suo mandato in SNL, segnando la sua ultima stagione con una nomination al NAACP Image Award come miglior attrice in una serie comica.

La carriera cinematografica e il successo con “Le amiche della sposa”

minnie riperton maya rudolphpinterest
Jeff Kravitz//Getty Images

Fuori dal set di SNL, Rudolph è apparsa nella versione della NBC dello spettacolo di successo australiano Kath & Kim e ha preso il ruolo di protagonista nel film indipendente Away We Go nel 2009. Ha anche ripreso il suo ruolo di voce fuori campo in Shrek Forever After, il quarto capitolo della serie, ed è apparso in diverse commedie di alto profilo, tra cui Un weekend da bamboccioni.

La svolta che le ha permesso di farsi conoscere al pubblico a livello internazionale arrivò grazie alla commedia del 2011 di Paul Feig, Le amiche della sposa, dove Maya recitò a fianco dell’amica e comica Kristen Wiig. Il film, una sorta di notte da leoni al femminile, incredibilmente esilarante, incassò oltre 400 milioni al botteghino, ottenendo numerosi riconoscimenti, tra cui due nomination agli Oscar.

Un elogio all’amicizia e al femminismo, nel corso degli anni, Maya Rudolph è diventata parte di una delle gang di ragazze più cool di Hollywood, tra cui attrici e comiche quali la stessa Kristen Wiig, Rachel Dratch, Amy Poehler e Tina Fey. Tutte hanno lavorato a più progetti insieme nel corso degli anni. Maya è legata sentimentalmente dal 2001 con il famoso regista Paul Thomas Anderson ( il Petroliere, Magnolia, Vizio di forma, Licorice Pizza) con cui ha 4 figli.
Anche se è stata nominata per diversi Emmy, per la sua interpretazione del vicepresidente Kamala Harris in SNL, Maya Rudolph ha vinto un Emmy come miglior attrice ospite in una serie comica e, solo pochi anni prima, ha vinto un Emmy per Outstanding Character Voice per il suo lavoro in Big Mouth. Grazie a tutti questi risultati e al suo ampio curriculum, Maya Rudolph si è affermata come una forza potente e stimolante dentro e fuori dallo schermo.