Matrimonio Duca di Westmister con Oliva Henson: assenti Meghan e Harry - La Stampa

A rassicurarci sulle condizioni di Kate Middleton, un William disteso e sorridente al matrimonio di uno dei suoi migliori amici, Hugh Richard Louis Grosvenor (Hugjie per gli amici), il duca di Westiminster, che oggi ha abbandonato “l’altro” titolo, quello di scapolo più ambito d’Inghilterra. E non solo perché bello e di antico lignaggio, ma soprattutto perché la sua famiglia possiede il più importante impero immobiliare d’Inghilterra. Ha ereditato titolo e beni alla morte del padre e ad oggi possiede una fortuna familiare di 9,878 miliardi di sterline che lo ha portato in cima alla lista dei giovani ricchi britannici, primo tra gli under 35.

Ad “aggiudicarsi” il duca è stata Olivia Henson, 31 anni, anche lei nata con una camicia di seta finissima visto discende dalla famiglia di banchieri Hoare, dai marchesi di Bristol e dai duchi di Rutland. Entrambi hanno legami strettissimi con la famiglia reale. Hugh è figlioccio del Re Carlo III, amico sia di William che di Harry, tanto da essere stato scelto come padrino sia di George che di Archie (primogeniti rispettivamente del principe di Galles e del Duca di Sussex). La mamma del duca, Natalia, è madrina del principe William mentre lady Diana fu la madrina della sorella di Hugh, Lady Edwina Grosvenor. Senza contare che la sposa si è diplomata al college di Marlborough, lo di Kate Middleton. Quando si dice un piccolo, chiuso e privilegiato, mondo antico. Perché alla fine queste nozze celebrate nella cattedrale di Chester, la chiesa di famiglia del duca (ricevimento nella tenuta di famiglia Eaton Hall, un finto castello francese, immerso in un bosco di più di 4mila ettari), sono un modo dell’aristocrazia per contarsi, ritrovarsi, coltivare le relazioni che anche in un paese evoluto e democratico come la Gran Bretagna fanno la differenza. E basta leggere i cognomi degli ammessi alle facoltà di Oxford e Cambridge per rendersi conto che la meritocrazia è un'altra cosa. Ma a parte questo inciso, ieri era un giorno di festa per gli amanti dei royal wedding ma anche per chi tifa per una pronta guarigione della principessa del Galles. L’aria rilassata di William, in veste di “wedding usher”, una sorta di “padrone di casa” con il compito di ricevere gli ospiti in chiesa, ha avuto un effetto molto più tranquillizzante di uno dei soliti asettici comunicati di palazzo sulla salute di Kate. Che le cose vadano meglio si era capito già il giorno durante la commemorazione per gli 80 anni del D-Day, a Portsmouth, quando un veterano ha chiesto a William delle condizioni della moglie. “Volevo chiederti se tua moglie sta migliorando?". "Sì... le sarebbe piaciuto essere qui oggi", ha detto il principe ricordando che la nonna paterna di Kate, Valerie Glassborow, ha prestato servizio a Bletchley, lavorando al centro di decifrazione dei codici della Seconda Guerra Mondiale. “Quindi avrebbe avuto molto in comune con alcune delle altre donne qui".

Kate è ancora nel suo buen retiro di Anmer Hall, la casa di campagna nel Norfolk dove ha deciso di fare la convalescenza e anche da qui, dal commesso del negozio alimentare Bakers & Laners, arrivano buone notizie: “I principi Vengono regolarmente, q ma spesso nessuno li riconosce. Sono persone semplici e discrete. Qui tutti rispettano l’esigenza di privacy e di vita normale di cui questa famiglia ha bisogno. Quello che posso dire è che Kate sembra stare bene".

Ma la “fame” di pettegolezzi non ha limiti e così in rete continuano a uscire notizie di complotti (addirittura di un piano per fare fuori Kate) e di crisi matrimoniale con William che incontra alle nozze del duca di Westminster quella che è stata per mesi additata come la sua presunta amante, almeno fino a smentita ufficiale della sospettata, lady Rose Hanbury.

Per chi ama seguire la trama della soap reale c’è sempre il capitolo, lungo e travagliato, della lite tra fratelli, con Harry che nonostante l’amicizia con Hugh Grosvernor ha deciso di non partecipare alle sue nozze per non creare imbarazzi. Ottima la scusa a disposizione, il terzo compleanno, il 4 giugno della figlia, Lilibet. La principessina ha incontrato il nonno, re Carlo, una sola volta, due anni fa quando per lei venne organizzato un party a Windsor, al Frogmore Cottage. Il segno di una frattura tra i Sussex e tutti gli altri sempre più profonda.

I commenti dei lettori