Cecilia di Grecia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Vai alla navigazione Vai alla ricerca
Cecilia di Grecia
La principessa Cecilia nel 1931
Granduchessa consorte titolare d'Assia e del Reno
Stemma
Stemma
In carica9 ottobre 1937 –
16 novembre 1937
(0 anni e 38 giorni)
PredecessoreEleonora di Solms-Hohensolms-Lich
SuccessoreMargaret Campbell-Geddes
TrattamentoSua Altezza Reale
Altri titoliPrincipessa di Grecia e Danimarca
NascitaPalazzo di Tatoi, Acharnes, Grecia, 22 giugno 1911
MorteOstenda, Belgio, 16 novembre 1937[1]
Luogo di sepolturaCimitero famigliare, Parco Rosenhöhe, Darmstadt, Germania
DinastiaSchleswig-Holstein-Sonderburg-Glücksburg per nascita
Assia-Darmstadt per matrimonio
PadreAndrea di Grecia
MadreAlice di Battenberg
Consorte diGiorgio Donato d'Assia-Darmstadt
FigliLuigi
Alessandro
Giovanna
Un figlio nato morto
ReligioneOrtodossia greca

Cecilia di Grecia (in greco moderno: Καικιλία της Ελλάδας; Acharnes, 22 giugno 1911Ostenda, 16 novembre 1937) è stata granduchessa consorte titolare d'Assia e del Reno nel 1937, come moglie di Giorgio Donato.

Era sorella di Filippo, duca di Edimburgo, e quindi zia di Carlo III del Regno Unito.

Nascita e ascendenza

[modifica | modifica wikitesto]
Cecilia da ragazza

Cecilia era la terzogenita e terza figlia femmina del principe Andrea di Grecia e Danimarca e della principessa Alice di Battenberg. Nacque il 22 giugno 1911 nella residenza estiva della famiglia reale greca a Tatoi, quindici chilometri a nord di Atene. Anche se il suo nome era Cecilia, era nota per la sua famiglia come Cécile.

Cecilia fu battezzata a Tatoi il 2 luglio 1911. I suoi padrini furono re Giorgio V del Regno Unito, il granduca Ernesto Luigi d'Assia, il principe Nicola di Grecia e la duchessa Vera di Württemberg.

Attraverso suo padre, Cecilia era nipote di re Giorgio I di Grecia e di sua moglie, la granduchessa Olga Konstantinovna di Russia (nipote dello zar Nicola I di Russia). Attraverso sua madre era una bisnipote della principessa Alice del Regno Unito (figlia della regina Vittoria e di suo marito, il principe Alberto).

Cecilia ebbe tre sorelle: Margherita (moglie del principe Goffredo di Hohenlohe-Langenburg), Teodora (moglie di Berthold, margravio di Baden) e Sofia (moglie prima del principe Cristoforo d'Assia e poi del principe Giorgio Guglielmo di Hannover). Suo fratello Filippo, poi duca di Edimburgo, è stato il marito di Elisabetta II del Regno Unito.

Nel 1922 Cecilia e le sue sorelle furono le damigelle al matrimonio del loro zio, Lord Louis Mountbatten (poi conte Mountbatten di Burma) con Edwina Ashley.[2]

I due figli della principessa Cecilia: i principi Alessandro e Luigi

Il 2 febbraio 1931, a Darmstadt, Cecilia sposò Giorgio Donato, granduca ereditario d'Assia e del Reno.

Il 1º maggio 1937 Cecilia e suo marito aderirono al Partito nazista.[3]

Lo stesso argomento in dettaglio: Incidente dello Junkers Ju 52 di Sabena del 1937.

Nell'ottobre 1937 il suocero di Cecilia, il granduca Ernesto Luigi d'Assia morì. Poche settimane dopo il funerale, suo cognato, il principe Luigi, avrebbe dovuto sposare Margaret Campbell-Geddes a Londra.

Il 16 novembre 1937 Giorgio Donato, Cecilia, i loro due piccoli figli maschi e la madre di Giorgio Donato, la granduchessa Eleonora, partirono da Darmstadt per Londra. L'aereo, un trimotore Junkers Ju 52 della compagnia aerea SABENA, colpì una ciminiera vicino a Ostenda e precipitò in fiamme, uccidendo tutti coloro che erano a bordo.[4] Al momento del disastro Cecilia era incinta di otto mesi[5] del suo quarto figlio e i resti del suo bambino furono trovati tra i rottami, indicando che Cecilia era andata in travaglio[6] o aveva subito un trauma fisico sufficiente a provocare la nascita.

Nonostante la morte dei suoi familiari, il principe Luigi sposò Margaret Campbel-Geddes a Londra il giorno dopo lo schianto. Dopo il matrimonio, che fu celebrato in un clima di grande tristezza, la coppia andò in Belgio per recuperare i resti di Cecilia e della sua famiglia, preservati fino a quel momento nell'ospedale di Ostenda.[7] Tornati a Darmstadt, i due adottarono la piccola Giovanna, unica figlia superstite di Cecilia e Giorgio Donato.[7] Giovanna, tuttavia, morì di meningite due anni dopo, il 14 giugno 1939.[8]

I solenni funerali di Cecilia e della sua famiglia si tennero nella Stadtkirche di Darmstadt il 23 novembre 1937. L'evento vide la partecipazione di un enorme numero di persone, ma fu anche utilizzato a scopi propagandistici dal governo nazista, che dispiegò un gran numero di soldati della Wehrmacht alla cerimonia.[9] Il triste evento fu anche l'occasione per i genitori di Cecilia di incontrarsi nuovamente per la prima volta dal 1931.[7] Andrea e Alice si riconciliarono in occasione del funerale, ma continuarono comunque a vivere in seguito separatamente.[10] Il trauma della morte di sua figlia guarì la salute mentale della principessa Alice, che ritornò progressivamente ad una vita normale dopo il funerale.[11] Al funerale partecipò anche il giovane principe Filippo di Grecia, futuro marito di Elisabetta II del Regno Unito.[12]

Cecilia fu sepolta con il marito, i due figli maschi e il bambino nato morto a Darmstadt presso Rosenhöhe, luogo di sepoltura tradizionale della famiglia d'Assia. La figlia di Cecilia, Johanna, adottata dal principe Luigi e dalla principessa Margaret e morta due anni dopo di meningite, fu sepolta vicino ai suoi genitori e fratelli.

Cecilia di Grecia e Giorgio Donato d'Assia-Darmstadt ebbero quattro figli:

Nome Nascita Morte Note
Luigi Ernesto Andrea 25 ottobre 1931 16 novembre 1937 Uccisi in incidente aereo
Alessandro Giorgio Carlo Enrico 14 aprile 1933
Giovanna Marina Eleonora 20 settembre 1936 14 giugno 1939 Morì di meningite.
Figlio nato morto[5] 16 novembre 1937 Nato morto in incidente aereo

Titoli e trattamento

[modifica | modifica wikitesto]
  • 22 giugno 1911 - 2 febbraio 1931: Sua Altezza Reale, la principessa Cecilia di Grecia
  • 2 febbraio 1931 - 9 ottobre 1937: Sua Altezza Reale, la granduchessa ereditaria d'Assia e del Reno
  • 9 ottobre 1937 - 16 novembre 1937: Sua Altezza Reale, la granduchessa d'Assia e del Reno
Genitori Nonni Bisnonni Trisnonni
Cristiano IX di Danimarca Federico Guglielmo di Schleswig-Holstein-Sonderburg-Glücksburg  
 
Luisa Carolina d'Assia-Kassel  
Giorgio I di Grecia  
Luisa d'Assia-Kassel Guglielmo d'Assia-Kassel  
 
Luisa Carlotta di Danimarca  
Andrea di Grecia  
Konstantin Nikolaevič di Russia Nicola I di Russia  
 
Carlotta di Prussia  
Olga Konstantinovna di Russia  
Alessandra di Sassonia-Altenburg Giuseppe di Sassonia-Altenburg  
 
Amalia di Württemberg  
Cecilia di Grecia e Danimarca  
Alessandro d'Assia Luigi II d'Assia e del Reno  
 
Guglielmina di Baden  
Luigi di Battenberg  
Julia von Hauke Hans Moritz von Hauke  
 
Sophie Lafontaine  
Alice di Battenberg  
Luigi IV d'Assia e del Reno Carlo d'Assia  
 
Elisabetta di Prussia  
Vittoria d'Assia e del Reno  
Alice di Gran Bretagna Alberto di Sassonia-Coburgo-Gotha  
 
Vittoria del Regno Unito  
 

Onorificenze greche

[modifica | modifica wikitesto]

Onorificenze straniere

[modifica | modifica wikitesto]
  1. ^ Worldroots.com Archiviato il 14 agosto 2007 in Internet Archive.
  2. ^ David Duff, Hessian Tapestry (London: Frederick Muller, 1967), plate facing p. 352.
  3. ^ Jonathan Petropoulos, Royals and the Reich: The Princes von Hessen in Nazi Germany (Oxford: Oxford University Press, 2006), 382.
  4. ^ "Germany: Curse of Hesse" Archiviato il 28 agosto 2013 in Internet Archive., Time magazine 29 November 1937.
  5. ^ a b Greek Royal Family
  6. ^ Duff, 351-352.
  7. ^ a b c (EN) Hugo Vickers, Alice: Princess Andrew of Greece, St. Martin's Publishing Group, 2013, p. 273, ISBN 978-1-4668-4903-7.
  8. ^ (EN) Hugo Vickers, Alice: Princess Andrew of Greece, St. Martin's Publishing Group, 9 luglio 2013, pp. 283-284, ISBN 978-1-4668-4903-7.
  9. ^ (EN) Jonathan Petropoulos, Royals and the Reich: The Princes Von Hessen in Nazi Germany, Oxford University Press, 12 agosto 2008, p. 281, ISBN 978-0-19-533927-7.
  10. ^ (EN) Hugo Vickers, Alice: Princess Andrew of Greece, St. Martin's Publishing Group, 9 luglio 2013, p. 274, ISBN 978-1-4668-4903-7.
  11. ^ (EN) Hugo Vickers, Alice: Princess Andrew of Greece, St. Martin's Publishing Group, 9 luglio 2013, p. 275, ISBN 978-1-4668-4903-7.
  12. ^ (EN) Condé Nast, How Prince Philip’s ‘favourite sister’, Princess Cecilie, died alongside her sons in a plane crash, on the anniversary of the tragic accident, su Tatler, 16 novembre 2022.

Altri progetti

[modifica | modifica wikitesto]
Predecessore - Titolare
Granduchessa consorte d'Assia e del Reno
Successore
Eleonora di Solms-Hohensolms-Lich 9 ottobre 1937 - 16 novembre 1937
Ragione per la mancata successione:
Granducato abolito nel 1918
Margaret Campbell-Geddes
Controllo di autoritàVIAF (EN316453374 · GND (DE1161431780
  Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie