addio alla Regina

Re Carlo III cambia idea: la giravolta su Harry e Meghan

Due polemiche vedono protagonisti, in queste ore, i duchi di Sussex e il principe saudita Mohammed bin Salman

Re Carlo III cambia idea: la giravolta su Harry e Meghan

Harry e Meghan sarebbero al centro di una nuova diatriba famigliare, o per meglio dire, di un nuovo capitolo nella faida che li oppone alla royal family. Stando al Guardian, infatti, i due non sarebbero stati invitati al ricevimento che si terrà domenica 18 settembre 2022, organizzato per le personalità che parteciperanno ai funerali di Sua Maestà, il prossimo 19 settembre. Dovrebbe essere presente a entrambi gli appuntamenti, ma manca la conferma, il principe ereditario saudita bin Salman, la cui presenza a Londra per porgere le condoglianze ai Windsor è diventata motivo di imbarazzo e di scandalo.

Ancora un’esclusione

Harry e Meghan “non sono più reali a tempo pieno”, quindi non avrebbero diritto a partecipare al ricevimento che si terrà la prossima domenica a Buckingham Palace, dedicato a reali, leader politici e “membri attivi della famiglia reale”. All’evento dovrebbero presenziare circa 200 personalità, dal presidente americano Joe Biden a quello francese Macron, dal presidente della Repubblica Sergio Mattarella all’imperatore giapponese Naruhito. Quasi tutto il mondo, insomma, sarà a Palazzo il prossimo 18 settembre. Tra i pochi esclusi ci dovrebbero essere proprio i duchi di Sussex. Sembra che in un primo momento, forse all’inizio di questa settimana, Harry e Meghan abbiano effettivamente ricevuto l’invito, ma poco dopo sarebbe stato revocato. La dinamica dei fatti appare strana, tanto da dar vita a un vero e proprio giallo. Se le cose sono andate davvero in questo modo la motivazione alla base della presunta esclusione potrebbe vacillare.

I tabloid sostengono che i Sussex sarebbero rimasti “allibiti” dalla decisione del Palazzo reale. Pensare che il principe Harry aveva appena vinto una battaglia: re Carlo III, infatti, gli ha concesso di indossare l’uniforme militare alla Veglia dei Principi che si terrà sabato 17 settembre 2022 e a cui prenderanno parte i nipoti della regina Elisabetta. Un grande privilegio, quello della divisa, revocato al duca dopo la Megxit. Per il Telegraph il presunto invito, poi annullato, al ricevimento, sarebbe il segnale inequivocabile di una mancanza di dialogo tra i Windsor e i Sussex. Tuttavia nessuno può essere certo che dietro questa esclusione non ci sia un possibile, nuovo dissidio famigliare nato dalla notizia, ancora da confermare, secondo la quale Carlo III vorrebbe negare il trattamento di altezze reali ai figli di Harry e Meghan, Archie e Lilibet Diana. Secondo le indiscrezioni i bambini non diventeranno working members della royal family, dunque non avrebbero diritto a questo privilegio. I Sussex, però, sarebbero "furiosi", poiché senza il trattamento di altezza reale i loro bambini non avranno diritto nemmeno alla scorta.

Imbarazzo a corte

C’è anche un’altra polemica in corso, che non riguarda Harry e Meghan. A Londra è arrivato il principe ereditario saudita Mohammed bin Salman, il quale vuole porgere personalmente le condoglianze ai Windsor. Non è ancora chiaro se il principe sarà al ricevimento in onore della Regina e ai funerali, ma la sua sola presenza ha scatenato un putiferio. Bin Salman è al centro di un sanguinoso mistero, la morte del giornalista Jamal Khashoggi, avvenuta nel 2018. Hatice Cengiz, fidanzata di quest’ultimo, ha così commentato la possibile partecipazione del principe alle esequie di Sua Maestà: "La morte di Elisabetta è un momento triste. Al principe non deve essere permesso di partecipare al cordoglio, di macchiare la memoria della Regina e di usare il periodo di lutto per cercare legittimazione...". Hatice Cengiz ha anche auspicato che Mohammed bin Salman possa essere arrestato per omicidio non appena messo piede su suolo inglese, ma dubita che ciò accadrà.

I funerali della sovrana non sono solo una questione nazionale, ma addirittura geopolitica. L’evento rende ancora più evidenti gli equilibri politici del mondo e può toccare nervi scoperti come il caso Khashoggi o la guerra in Ucraina tragedia, quest’ultima, che ha inevitabilmente portato all’esclusione della Russia dalle cerimonie legate all’ultimo addio alla Regina.

Commenti