"Rivende le conversazioni a Netflix": la paura di William

Il principe William non si fida del principe Harry e già circola la voce che i Sussex saranno scortati al Giubileo di Platino da una troupe di Netflix

"Rivende le conversazioni a Netflix": la paura di William

Sta accadendo ciò che quasi tutti gli esperti reali temevano: il principe Harry sta distogliendo, più o meno consapevolmente, l’attenzione dal Giubileo di Platino per i 70 anni di regno della regina Elisabetta. Il rischio che possa offuscare la nonna sta diventando realtà. Stando alle indiscrezioni persino il principe William avrebbe paura che qualunque cosa dirà in privato, di fronte al fratello, possa essere usato contro di lui e amplificato dai microfoni di Netflix.

I sospetti di William

Il duca di Cambridge non dormirebbe sonni tranquilli da quando ha saputo che il duca di Sussex parteciperà ai festeggiamenti per il Giubileo di Platino di Sua Maestà. Addirittura penserebbe con una certa “diffidenza”, come racconta il Daily Mail, all’idea di rivedere suo fratello e parlare con lui. L’ultima volta che i due si sono visti è stato lo scorso primo luglio, per lo svelamento della statua di Lady Diana. Da allora molte cose sono cambiate, all’orizzonte è spuntata l’ombra minacciosa dell’autobiografia del principe Harry. Poco importa che la Regina abbia vietato ai Sussex l’accesso al balcone di Buckingham Palace il prossimo 2 giugno, in occasione del Trooping The Colour. William non si sentirebbe affatto sicuro con i duchi in circolazione tra i corridoi di Palazzo.

I suoi timori avrebbero un nome: Netflix. Una fonte ha dichiarato al Sun: “William vuole parlare con Harry per provare a guarire la frattura tra loro, ma è spaventato all’idea che [ciò che dirà] finirà su Netflix, da Oprah o in un libro”. Il clima sarebbe già teso e con questi presupposti l’incontro tra i fratelli si preannuncia più complicato del previsto. Tom Bower commenta al Daily Mail: “William è preoccupato che Harry e Meghan ne combinino una delle loro per avere i riflettori puntati. Kate e William sarebbero sciocchi a non essere sospettosi e poco saggi a non essere prudenti”.

Una troupe di Netflix a Palazzo?

Lo staff di Buckingham Palace sarebbe seriamente preoccupato dalla possibilità che Harry e Meghan vengano seguiti da una troupe di Netflix durante il loro soggiorno a Londra. Per questo starebbero pensando di vietare le riprese all’interno della residenza reale. Sembra anche che i collaboratori della piattaforma siano stati avvertiti che non verranno tollerate infrazioni alle regole. “Non vogliono che le celebrazioni vengano strumentalizzate dal team della produzione dopo che la coppia ha firmato un contratto…nel Settembre 2020”, riporta il Daily Mail. Tuttavia una troupe di Netflix, avverte ancora il tabloid, non ha bisogno di seguire i Sussex passo dopo passo. Potrebbe mescolarsi alla folla, tentare di entrare nella cattedrale di St. Paul, dove il prossimo 3 giugno ci sarà una funzione di ringraziamento per i 70 anni di regno della sovrana.

A questo punto è normale che il principe William sia sospettoso. Le affermazioni che Harry ha rilasciato dall’intervista a Oprah in poi non depongono a suo favore. A Palazzo riterrebbero lui e Meghan una sorta di mine vaganti pronte a danneggiare la Corona. In fondo, a ben pensarci, non abbiamo ancora visto quasi nulla che sia nato dalla creatività di Harry e Meghan e sia finito tra i prodotti di Netflix (e Spotify). La serie della duchessa, "Pearl", la cui uscita era prevista per la prossima estate, è stata cancellata dal colosso streaming a causa di un pesante calo di abbonati. In questa fase, forse, delle notizie royal potrebbero diventare molto allettanti per Netflix.

La cosa più spiacevole in tutta questa storia è dover constatare il senso di sfiducia nato tra William e Harry. Sembra che nulla possa guarire le ferite, almeno per il momento. Questo potrebbe essere il più grande dolore della regina Elisabetta, l’unico in grado di offuscare la gioia per il Giubileo. L’esperto Richard Kay lo ha spiegato molto chiaramente al Sun: “Penso che sia tragico per [la Regina]. L’ultima cosa che vuole sono queste continue, aspre liti con i nipoti e la famiglia. Hanno avuto così tanti problemi negli anni Novanta, che speravano di essersi lasciati alle spalle, ma questo è anche peggio e deve essere piuttosto difficile per lei…”.

Commenti